Fabrizio Giorgi

Nasco a Livorno; mi formo all’Accademia d’Arte Trossi Uberti.

Dal 1975  partecipo a mostre a Livorno, Genova, Pisa, Lucca, Firenze, Zurigo, Roma ed in Germania, tra queste, due personali alla Galleria Giraldi nel 1998 e 2000. La stessa galleria mi presenta nel 2000 all’Arte Fiera di Bologna.

Nel 2004 entro nel gruppo “La Casa dell’Arte” di Rosignano Marittimo. Sono di questo periodo le personali al Palazzo Marini (Rosignano Marittimo, 2005) e alla Torre degli Upezzinghi (Calcinaia, Pisa 2005), e alcune incursioni nella performance-art a Casale Marittimo (2005), Ravi (2006), Livorno (2006), Albissola Marina (2007).

Nel 2008 partecipo al Simposio Internazionale di Scultura di Calcinaia (Pisa) realizzando Sauri in Verticale, opera installata in Piazza Indipendenza di Calcinaia. Mi occupo inoltre della componente visiva dell’evento Arte e Musica realizzato dall’Istituto Musicale Mascagni di Livorno al Palazzo della Gherardesca.

Nel dicembre 2009 realizzo un’esposizione personale alla Torre degli Upezzinghi di Calcinaia, intitolata Struttura e Materia; con un’opera della stessa serie partecipo nel 2010 al progetto Incontemporanea (Cecina, Livorno). Nel 2010 entro nel progetto Arte a Perdere curato da Bruno Sullo con la compartecipazione del Comune di Livorno.

Nel 2011 partecipo alla mostra Oltre la Pittura, (Livorno, Bottini dell’Olio) e alla prestigiosa collettiva Ri-Generazioni, mostra facente parte dei Percorsi a sostegno del Padiglione Italia, realizzati per l’edizione del 150º anniversario dell’Unità d’Italia della Biennale di Venezia. Nello stesso anno sono tra i fondatori del gruppo artistico LavorareCamminare.

Nel 2012 partecipo alla LXI Mostra del Gruppo Labronico al Palazzo Mediceo di Seravezza; le mostre Il Buon Governo (Pontedera, Centro Cirri e Pistoia, Museo Marino Marini), sono del 2013 e 2014; col Gruppo artistico LavorareCamminare  realizzo L’Oggetto quotidiano all’Ecomuseo dell’alabastro (Castellina Marittima, Pisa).

Ti piace questo post?

Sostieni
Scarica l'app ufficiale