Progetto artistico Libertà

Libera Capezzone: nasco a Empoli nel 1982 ma vivo a Livorno per molti anni, città che mi adottata e ispira col suo fascino popolare. Attualmente vivo a Firenze.

Libertà è il mio progetto artistico frutto di un percorso  che nasce a Livorno nel 2010, con l’obiettivo di riportare su tela, polistirolo, carta, legno e compensato le visioni di una città ideale, compresa tra cielo e mare.

Sin dall’esordio, opera al mio fianco Viola Barbara (’79), scrittrice e mio alter ego.
Viola compone allocuzioni visionarie che debordano dallo spazio didascalia ed integrano vicendevolmente i lavori pittorici in un unicum narrativo.
Negli anni, oltre al lavoro pittorico, abbiamo realizzato anche 2 spettacoli teatrali, il musical Squidy: un musical pittorico e Sono vivi, quest’ultimo esplicitamente dedicato al nostro rapporto del quale abbiamo curato rispettivamente la sceneggiatura e la scenografia. Spettacoli che, oltre ad aver aperto molti gioiosi rapporti di collaborazione, sono stati un importante strumento di divulgazione delle attività del progetto.
Nel suo sviluppo il progetto libertà diventa dunque un nome collettivo cui si associano stabilmente anche Valeria Aretusi (’83) architetto e dj, e Massimiliano Ferrini (’70), grafico pubblicitario.
Collegialmente gestiamo le relazioni, sviluppiamo gli eventi, curiamo la diffusione e la divulgazione delle opere, e insieme, apriamo, sempre a Livorno, la Squidy Academy, una piccola cantina-museo che funge da quartier generale e luogo di contaminazione, dove viene offerto spazio espressivo anche ad altri pittori e musicisti.

libertà ha sempre cercato un forte confronto con il pubblico. A partire dai soggetti. I pesci, ad esempio, sono il simbolo del mare, la sua ricchezza, la sua coscienza. Sono pesci immortalati, in cui possiamo specchiarci con dignità.
Ma sono molti altri gli aspetti che ne definiscono un’attitudine decisamente popolare: la tecnica, istintiva – a tratti primitiva – del gesto pittorico, la semplicità dei materiali e dei supporti, infine la reiterata scelta di luoghi espositivi non conformi, come mercati, centri sociali, spazi del quotidiano. Luoghi comuni dove stabilire contatti ravvicinati, fin qui positivi, con il pubblico.

Tra il 2011 e il 2014 libertà ha organizzato varie esposizioni personali con il sostegno di istituzioni pubbliche e private.

Tra queste ricordiamo:
· Ottobre 2011 – Roma, Forte Prenestino
· Ottobre 2012 – Modena, Artesegno
· Novembre 2012 – Roma, Teatro Accento
· Dicembre 2012 – Livorno, Mercato centrale
· Agosto 2013 – Livorno, Teatro S. Marco
· Agosto 2014 – Livorno, Palazzo Hugens

Nell’aprile del 2014 libertà realizza una grande pittura permanente sul tetto di un edificio pubblico livornese. Una pittura realizzata sulla falda nord del tetto del mercato del pesce, edificio monumentale nel quartiere storico della Venezia, a ridosso dello scalo turistico del Porto di Livorno, a poche decine di metri dai 4 mori, il principale monumento livornese.
L’edificio ha una visibilità eccezionale sia per chi percorre il lungomare a piedi o in auto, sia per chi arriva a Livorno con navi traghetto e navi da crociera.
La pittura è stata realizzata con colori acrilici, biacca e bitume e un successivo trattamento fissativo/antivegetativo. I colori sono stati posati a pennello e a rullo direttamente sulla copertura di cemento catramato. Il cantiere è stato aperto 10 giorni. La sardina gigante ha una lunghezza di 28 metri, per realizzarla sono occorsi oltre 60 chili di vernice.

L’interazione con lo spazio architettonico ha dato nuovi stimoli alla ricerca pittorica, anche nei materiali e nei supporti, come testimonia la più recente produzione su vetro.

Oggi libertà vede con sempre maggior interesse al wall painting, atto espressivo fruibile liberamente, stimolo alla comunicazione e all’interazione sociale.
I pesci di libertà propongono un contatto tra le diverse culture del mediterraneo, il loro mutismo segna una linea trasversale tra i costumi e le inclinazioni politiche e religiose delle diverse comunità che popolano le città costiere del mediterraneo. In questi luoghi libertà vorrebbe andare a dipingere. Presto.

Ti piace questo post?

Sostieni
Scarica l'app ufficiale